Arrestata nella tarda serata di ieri, dai carabinieri di Oriolo Romano, una ladra di origini rom, sorpresa a rubare monili in oro, preziosi e computer in una casa del paese.

Una donna di origini rom di 40 anni stanziale a Roma Casilina, nella serata di ieri è stata arrestata dai carabinieri della stazione di Oriolo Romano, dopo essere stata sorpresa mentre usciva da un appartamento, con indosso un grosso zaino nero, che aperto in presenza dei carabinieri, è risultato pieno di monili preziosi in oro e argento, nonché materiale tecnologico, computer e i pad;
la ladra infatti si era poco prima intrufolata in un appartamento, e lì aveva fatto razzia, ma appena uscita è stata fermata come sospetta dalla pattuglia dei carabinieri della stazione, in pattuglia di prontezza operativa per la prevenzione dei furti.
Al termine delle operazioni, la refurtiva recuperata è stata restituita ai proprietari e la ladra è stata dichiarata in arresto e tradotta presso il carcere femminile di Civitavecchia.
Eventuali chiarimenti di dettaglio possono essere richiesti al comandante della compagnia carabinieri di Ronciglione