Arrestato dai carabinieri della stazione di Bolsena un giovanissimo di origini polacche per lesioni e minacce, e denunciato un giovanissimo diciottenne italiano.

Provvidenziale intervento in serata, dei carabinieri della stazione di Bolsena, che hanno sedato una  rissa tra giovanissimi, che poteva finire molto peggio di come è andata.

I carabinieri della stazione sono stati allertati dai passanti, che in località Guadetto, due giovanissimi uno di 18 anni originario di Marta e l’altro di 20 di Bolsena, stavano malmenando un altro giovanissimo italiano 18 anni di Montefiascone, e si stava sfiorando una vera e propria tragedia, visto che il malcapitato stava subendo devastanti calci e pugni dai due aggressori, che hanno iniziato anche a tentare di colpirlo con grosse pietre non riuscendovi; provvidenziale è stata la chiamata al 112 e il pronto intervento dei carabinieri della stazione di Bolsena e del NORM della compagnia di Montefiascone, al termine del quale è stata sedata la rissa, e tratto in arresto il più grande dei due aggressori il ventenne di origini polacche; l’altro aggressore è stato denunciato e il terzo giovane oggetto di aggressioni è stato accompagnato al pronto soccorso dove gli sono state riscontrate lesioni guaribili in venti giorni.

L’arrestato è stato ristretto successivamente agli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Bolsena

Per eventuali chiarimenti di dettaglio contattare il comandante della compagnia carabinieri di Montefiascone