si introduce in un appartamento di un’anziana donna di grotte di castro e le ruba parte della pensione: i carabinieri lo identificano, lo denunciano, e lui decide di restituire i soldi rubati

Un giovane ladro di origini napoletane, ieri in trasferta nel piccolo centro abitato di Grotte di Castro, si è intrufolato a casa di una anziana 80 enne del luogo, con la scusa di perorare una buona causa e chiedendo un contributo per statuine religiose e santini, appena l’anziana si è distratta, il ladro le ha rubato 300 euro, e immediatamente dopo si è dileguato. Le pronte investigazioni dei carabinieri della stazione locale, hanno consentito di identificarlo in un giovane di Secondigliano di Napoli.

Immediatamente sono stati allertati i carabinieri competenti per territorio della stazione locale di Napoli e, questa mattina si sono presentati presso la sua abitazione, e alla vista dei carabinieri non gli è rimasto altro che confessare, e preso dal rimorso ha addirittura provveduto a fare un bonifico alla anziana donna per restituirgli i soldi rubati. Ovviamente verrà comunque denunciato per furto dai carabinieri e risponderà all‘Autorità Giudiziaria di Viterbo.

Per eventuali chiarimenti di dettaglio contattare il comandante della compagnia carabinieri di Montefiascone